Moreno Fortunato, nasce a San Donà di Piave in provincia di Venezia - Italia nel 1961, dove vive e lavora.

Negli anni giovanili, frequenta spesso l’ambiente accademico veneziano, ma la passione per la filosofia Orientale, lo dirige a ricerche spirituali come lo studio del Corano, la Bhagavad-Gita, seguendo insegnamenti di maestri spirituali come, Bhaktivenanta Prabhupada e del monaco Bede Griffiths, priore dell’abbazia di Farnborough in Inghilterra. All’inizio degli anni 80 s’identificavano nei suoi lavori una particolare espressione religiosa Orientale, e Cristiana, mettendo in rapporto le varie dottrine, ma successivamente affronta problemi come l’inquinamento e la tutela della natura; si dichiara artista poliedrico, orgogliosamente autodidatta, sostenendo che la sua unica scuola è la vita…

Partecipa a varie manifestazioni artistiche; dal 1980 a oggi ha allestito molte personali nelle maggiori città italiane e estere, i suoi lavori si trovano esposti in vari musei, gallerie e collezioni private.

Negli anni 80 inizia la sua partecipazione a concorsi con giuria e a varie collettive; ma è dopo la metà degli anni ottanta che incomincia il periodo significativo della sua futura carriera di Artista. Scelto dal critico Toni Toniato, espone alla Galleria d’Arte Moderna, Achille Forti di Verona. - La galleria D’arte moderna, Bevilacqua La Masa di Venezia, lo invita come uno dei migliori giovani artisti del triveneto a una personale presso la sua sede. - La dott. Luigina Bortolatto, responsabile del padiglione Italiano della Biennale di Venezia, lo invita alla mostra internazionale che si tiene a villa Albrizzi Fianchetti di Treviso e al Museo Casa Bianca di Malo, Vicenza; dove alla vernice è presente l’onorevole Giulio Andreotti, che acquista un’opera per la propria collezione privata. - Il museo d’Arte Moderna Cà Pesaro e il Comune di Venezia, gli acquistano una sua opera; nel 1989 acquistando un’altra opera e gli assegnano una borsa di studio, per la sua ricerca artistica. - La Galleria Boato lo presenta per la prima volta al suo paese nativo. - La galleria Bianco Oro di Roma, lo invita a una personale che vede presente i più noti critici nazionali. - Partecipa all’Arte Fiera di Bologna con la Galleria l’Incontro. - Presenta le proprie opere a Ginevra in Svizzera, alla Galleria La Vaguè. - Nel 1989 il Centro Museale Prodanovic di Spalato vuole la sua presenza.

Negli anni 90 espone al Palazzo Saint Bènin a Courmayeur Aosta con la mostra intitolata Serenissima. - In seguito si presenta in Francia a Lione nel Centro Museale Espositivo Montenay. - In occasione del quinto centenario della nascita del noto pittore Cadorino Tiziano Vecellio, gli è assegnato dalla Magnifica Comunità di Pieve di Cadore, il primo premio per le Arti Figurative; collocando l’opera nel proprio museo locale. - Realizza la copertina del disco e cd intitolato Utopie, composto dal Maestro Giusto Pio, direttore d’orchestra della Rai. - Il critico Luigi Meneghelli, lo invita alla galleria Studio Rossi di Verona, per una mostra intitolata Aurorale, che rappresenta gli artisti veneti più emergenti. - E’ presentato dal critico Boris Brollo a Linz in Austria alla galleria Maerz con la mostra Al Limite. - La galleria Gianfranco Licando lo presenta con una personale a Vienna, e successivamente, al Centro Italiano di Cultura di Vienna, dove esegue un’installazione. - Espone nel Palazzo Dei Trecento a Treviso un’installazione con riferimento al dipinto di Bartolomeo Orioli. - L’Austria lo invita a Steyr, presso la galleria Pohlhammer come artista Italiano. - Nella Banca Popolare d’Asolo e Montebelluna, espone invitato dalle Venezie, alla mostra Carlo Goldoni su Carta. - Nella Casa Del Giorgione di Castelfranco Veneto, partecipa alla mostra intitolata Ad Oriente, con la selezione d’artisti Italiani presentata da noti critici e la presenza di Bonito Oliva. - In memoria di Gian Battista Tiepolo, nella Villa Nazionale Pisani di Strà, si presenta con una mostra dal titolo, l’Abito Come Metafora, itinerante nei seguenti Istituti Italiani di Cultura: Berlino, Colonia, Francoforte, Monaco, Stoccarda e Wolfsburg. – Dopo il successo della prima personale Gianfranco Licandro, gli organizza una seconda personale, nella nuova galleria di Vienna. -

Anni 2000, la Rover Italia S.p.a., gli commissiona la pubblicità a livello mondiale per gli auguri del nuovo Millennio con un bozzetto realizzato per la nuova vettura, Land Rover Freelander. - A cura di Paola Martini partecipa a Pittura e Forme a San Donà nel 900 nella Galleria Civica d’Arte Moderna. -L’Amministrazione Comunale Sandonatese è lieta e orgogliosa di ospitare nella propria nuova Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, la personale intitolata La Visione della fantasia, del proprio Artista concittadino; con una raccolta che rappresenta venticinque anni della sua attività artistica. - E’ presente a Malpensa Arte con la galleria Polin a Varese. - La Cassa di risparmio di Venezia lo ospita con presso la loro sede, con la personale intitolata, Uscita di Emergenza. - E’ presente con la Galleria Polin, all’Arte Fiera Mostra Mercato d’Arte Moderna e Contemporanea di Vicenza. – Inizia la collaborazione con la Galleria Totem il Canale di Venezia che lo ospita con una personale e successivamente a una collettiva con artisti noti come Plessi e Cecobelli. - Con la mostra biennale, Artisti Previsti e Imprevisti, nella Galleria Civica d’Arte Moderna di San Donà di Piave, fornisce un’installazione. - Il critico Boris Brollo, lo invita a Portogruaro alla mostra intitolata In Rete, dove si possono ammirare le opere del panorama artistico attuale Nazionale, alla presentazione interviene il noto editore Giancarlo Politi della rivista, Flash Art. - Allo spazio Mavv di Vittorio Veneto allestisce una personale e presenta un video intitolato Antidoti. - Sempre una personale a Ca Lozio, Piavon di Oderzo presenta varie Iconografie. Successivamente partecipa alla V Biennale d’Arte Internazionale Contemporanea Magna Grecia; Collegio Italo Greco Di Sant’ Adriano, San Demetrio – Crotone – Cosenza.- La Galleria Le Cheval De Sable lo presenta come uno degli Artisti Italiani emergenti a Parigi.